Teatro Saluno - P.zza di Porta San Giovanni 10,Roma

20-21-22 marzo 2015

(venerdì e sabato ore 21 - domenica ore 18)

Associazione Culturale

Compagnia Sperimentale Viviana Di Bert

 

Presenta

 

Fuoco su Tre Sorelle

Uno spettacolo tratto da Anton Cechov

Adattamento e regia di Viviana Di Bert

Con:

Elena Capparelli,

Francesca La Scala,

Francesco Blasi, Giulia Pinzari, Giulio Gioia, Giuseppe Scialla,

Gloria Annovazzi, Stefano Pompili Rossini, Valeria De Matteis

 

L’associazione culturale “Compagnia sperimentale Viviana Di Bert” ha il piacere di presentare lo spettacolo Fuoco su Tre Sorelle, adattamento drammaturgico della celebre pièce di Anton Cechov. Lo spettacolo, uno studio tecnico e sperimentale sul lavoro del grande drammaturgo russo, verrà presentato in prima nazionale al Salauno Teatro nel weekend dal 20 al 22 marzo. L’adattamento dello spettacolo, in assoluta fedeltà al testo originale, si colloca in un'unica unità di tempo e luogo e vede sulla scena 9 interpreti di estrema sensibilità artistica, diretti con sapienza dalla regista Di Bert, giunta ormai alla sua ventesima regia. Il costo del biglietto è: intero eu 12,00 /ridotto eu 10,00 /biglietto cortesia eu 2,00 /

 

Il mio scopo non è insegnarvi a recitare, il mio scopo è aiutarvi a creare un uomo vivo da voi stessi - Konstantin Stanislavskij

 

Anno 1900. Inizio del nuovo secolo.. Tre sorelle, Masa Olga e Irina, vivono in una cittadina della campagna russa combattendo ogni giorno la noia della mediocre vita di provincia e sognando di tornare a Mosca, città nella quale sono nate e cresciute. Figlie di un generale deceduto, da un anno, fanno parte di quell’aristocrazia russa legata alle antiche tradizioni sociali nobiliari, che fatica ad adattarsi ai cambiamenti di una società caratterizzata dall’emergere di una nuova borghesia di inizio secolo che fonda la propria crescita su ideali di progresso economico e industriale. Masa, sposatasi giovanissima con un professore di ginnasio, si innamora (proiettando la figura paterna)del generale Versinin, che frequenta la loro residenza; Olga diventa direttrice di una scuola dove insegna.. ma il lavoro non la soddisfa; Irina cambia un impiego dopo l’altro e pur di evadere accetta di sposare il giovane ufficiale Tuzenbach pur non amandolo. Tutte e tre sono insoddisfatte della loro realta’ e sognano il riscatto in un mondo immaginato a Mosca (dove vivevano da piccole). Insieme a loro vive il fratello Andrej, unica loro speranza “creativa”…Ma lui arriva ad ipotecare la casa per assolvere ai suoi debiti di gioco.. perche’ incapace di vivere…ingabbiato in tutto ciò che rappresenta la figura di Natascia che sposa immaginando il suo proprio riscatto dalla quotidianità.

Spettacoli Musicali